DISTRIBUZIONE AUTOMATICA “GREEN”: IL VENDING SOSTENIBILE.

Il “vending”, come noto, riguarda il comparto delle aziende che si occupano di somministrazione di prodotti di vario genere attraverso i distributori automatici.

Negli ultimi anni, anche il settore del vending ha recepito la tendenza ad una maggiore attenzione verso l’ambiente e l’ecocompatibilità. L’Italia, tra i principali produttori mondiali di macchine – e prima in Europa per numero di distributori installati sul territorio (oltre 820.000)-, è anche tra i principali promotori del percorso verso il sostenibile che questo settore ha intrapreso ormai da qualche anno.

Infatti sono sempre di più i distributori dotati di innovativi sistemi di funzionamento che permettono di ottimizzare l’energia utilizzata. Si tratta di macchine in cui è presente la  modalità “risparmio energetico”, un’opzione che consente di consumare meno, nonostante l’utilizzo prolungato (24 h su 24) di energia di cui le stesse hanno generalmente bisogno. Basta dunque programmare il distributore in modo tale che esso si spenga nella fascia oraria selezionata per poi riattivarsi al momento stabilito. Queste funzioni permettono un risparmio energetico che può raggiungere il 50% per i distributori di bevande calde e tra il 10% e il 15% per i distributori del freddo.

Tali nuove tecnologie di distributori automatici offrono inoltre ai loro consumatori prodotti sostenibili ed ecocompatibili. L’offerta alimentare cambia con il cambiare delle abitudini del consumatore: è per questo che i distributori propongono accanto ai tradizionali prodotti come acqua e caffè anche alimenti e bevande biologici, solidali, snack a km0 e infine prodotti adatti a soggetti allergici o celiaci.

Si tratta di alimenti che, non solo sono prodotti in modo ecosostenibile ma anche il cui smaltimento è perfettamente green: le confezioni di tali snack sono infatti 100% riciclabili, così come le capsule del caffè compostabili e le bottiglie d’acqua e di bibite realizzate in plastica riciclata.

Per accompagnare ancora di più sia il prodotto che il consumatore verso un corretto percorso di riciclo, accanto ai distributori vengono inoltre spesso posizionati speciali contenitori forniti di coperchi e fori adatti a contenere rispettivamente bicchieri e palette utilizzati per prendere le bevande calde.

Investire nel green è dunque una scelta necessaria e possibile anche in questo settore. Il vending sostenibile contribuisce infatti agli obiettivi Ambientali dello sviluppo sostenibile non solo dal punto di vista delle nuove tecnologie utilizzate per il funzionamento delle macchine ma anche grazie alle scelte alimentari che rispettano contemporaneamente l’ambiente così come la sicurezza e l’igiene.

Lo Studio Legale Tristano assiste da anni società di gestione e Reti di imprese nel campo del vending, accompagnando i propri clienti in tutte le fasi della propria attività.